Il panettone

panetton

Il panettone e Milano


Il Duomo, Il Castello Sforzesco, la Galleria e… il Panettone.
Milano è conosciuta nel mondo per alcuni simboli e il Panettone è indubbiamente uno di questi. Il legame fra la città di Milano e il Panettone dura da secoli, risale al Medio Evo e vari sono i racconti che accompagnano la nascita del più famoso dolce meneghino.
Storie romantiche e poetiche che hanno come protagonisti nobili cavalieri, caritatevoli suore o sguatteri di cucina alla corte dei Signori della Città. Fra leggenda e realtà, quel che è certo è che un decreto del 1395 consentiva a tutti i forni di Milano di cuocere a Natale il cosiddetto Pan del ton (pane di tono, di valore): un pane bianco, di solo frumento, che solo in quell’occasione anche i poveri potevano consumare. Un pane “di lusso” che accompagnava quindi il rituale natalizio delle famiglie milanesi, la cerimonia del “ciocco”: la sera della vigilia, il padre di famiglia divideva fra i propri cari, riuniti attorno al focolare, un Pan del ton porgendone a ciascuno un pezzo.
Col tempo il Panettone è diventato il dolce della tradizione natalizia più amato da tutte le famiglie italiane, da Nord a Sud, e oggi sono tanti i produttori sparsi un po’ il tutto il nostro Paese.
Ma per riscoprire la sua tipicità e la sua storia, non possiamo che farlo da Milano: ed è da qui, infatti, che partiremo per raccontare la storia della nostra famiglia e del Panettone Vergani.